CHTOU Da donnaStivalettiUfficio e lavoro Formale Casual Serata e festaAltroBassoPelliccia Finta pelleNero Grigio gray

B078PMXPVG
CH&TOU Da donna-Stivaletti-Ufficio e lavoro Formale Casual Serata e festa-Altro-Basso-Pelliccia Finta pelle-Nero Grigio gray
  • Sei assolutamente alla ricerca di sexy perfetto in queste splendide scarpe.
  • Tutti i disegni speciali offrono una grande quantità di eleganti stili da scegliere.
  • Siate vestiti in questo storditore e non puoi nascondervi in folla.
  • Elementi essenziali per le donne per tutte le stagioni.
  • Queste scarpe sono le ultime tendenze della moda.
CH&TOU Da donna-Stivaletti-Ufficio e lavoro Formale Casual Serata e festa-Altro-Basso-Pelliccia Finta pelle-Nero Grigio gray CH&TOU Da donna-Stivaletti-Ufficio e lavoro Formale Casual Serata e festa-Altro-Basso-Pelliccia Finta pelle-Nero Grigio gray CH&TOU Da donna-Stivaletti-Ufficio e lavoro Formale Casual Serata e festa-Altro-Basso-Pelliccia Finta pelle-Nero Grigio gray CH&TOU Da donna-Stivaletti-Ufficio e lavoro Formale Casual Serata e festa-Altro-Basso-Pelliccia Finta pelle-Nero Grigio gray CH&TOU Da donna-Stivaletti-Ufficio e lavoro Formale Casual Serata e festa-Altro-Basso-Pelliccia Finta pelle-Nero Grigio gray

Fino al colpo di genio del 1989, la collana  Millelire , che rivoluziona l’editoria, vince premi (addirittura il Compasso d’Oro, nel 1994) porta nelle case di milioni di persone, a prezzo stracciato (1000 Lire, appunto) piccoli/grandi capolavori della letteratura, della filosofia, della satira e del pensiero politico, e fa conoscere, a noi ragazzini dell’epoca, Bukowski, Burroughs, Debord, Kerouac, i funghi magici, Seneca, Eraclito, Marziale, Stevenson, Stendhal…

Oggi purtroppo quasi dimenticati, i  Millelire  si  Spigen iPhone 7 Plus Case Valentinus Black 043CS20984
 sul sito di Strade Bianche, l’associazione/libreria/casa editrice con cui un eterno rivoluzionario come Baraghini porta avanti il suo progetto di editoria battagliera, diffusa e a prezzi più che popolari.

«Ragazzi, la mia sessualità non deve interessare a nessuno. Si, sono gay e fiero di esserlo», si legge nel post che sta continuando a tenere banco in Rete, mandando in subbuglio i fan, tra attestati di stima ma anche diversi insulti omofobi.  Nessuna ammissione, però: solo un clamoroso fake. Una bufala , tra l’altro facilmente prevedibile considerandone l’assenza sul profilo ufficiale del cantante e la data “sospetta” dello screenshot in questione: ovvero 30 agosto, quando in America era ancora il 29. Un falso, dunque.

Lo scherzo di qualche buontempone che si è divertito a prendere in giro i fan di Mendes, per l’ennesima volta finito al centro del gossip per via della sua presunta omosessualità. Da lui stesso smentita: in passato con un video diffuso su Snapchat, e, di recente, con un’intervista a GQ Italia: «Ci ho pensato un sacco, per molti giorni. E’ giusto stare zitto? O è meglio rispondere?  Alla fine ho deciso di smentire: non sono gay . E l’ho voluto dire per sottolineare quanto tutto ciò non abbia alcuna importanza», ha detto Mendes al magazine maschile, mettendo a tacere una volta per tutte i continui pettegolezzi sulla sua sessualità.